IT-CPA-SP00001-0000273

Querio, Isa

21 luglio 1893 - 4 novembre 1976

Isa, nome d'arte di Maria Teresa Querio, nasce a Foglizzo, in provincia di Torino, il 21 luglio 1893.
Sorella di Ida Querio, anch'essa attrice, esordisce molto giovane entrando a far parte di primarie compagnie del primo Novecento.
Nel 1921, al pari di molti attori italiani, si trasferisce in Germania dove rimane fino al 1933, divenendo un importante anello di congiunzione tra la produzione cinematografica tedesca e la colonia di cineasti italiani a Berlino (…)

Identificazione

Identificativo scheda IT-CPA-SP00001-0000273
Tipologia persona
Denominazioni

Querio, Isa (date d’uso della denominazione: [inizio sec. XX] - 1976)

Querio, Maria (date d’uso della denominazione: 1893 - 1976)

Querio, Maria Teresa (date d’uso della denominazione: 1893 - 1976)

Date di esistenza 21 luglio 1893 - 4 novembre 1976

Descrizione

Storia
Isa, nome d'arte di Maria Teresa Querio, nasce a Foglizzo, in provincia di Torino, il 21 luglio 1893.
Sorella di Ida Querio, anch'essa attrice, esordisce molto giovane entrando a far parte di primarie compagnie del primo Novecento.
Nel 1921, al pari di molti attori italiani, si trasferisce in Germania dove rimane fino al 1933, divenendo un importante anello di congiunzione tra la produzione cinematografica tedesca e la colonia di cineasti italiani a Berlino dove risiedeva. Sempre in Germania, nel 1929, scrive la sceneggiatura del film Ich hab' mein herz im autobus verloren realizzato da Domenico Gambino e Carlo Campogalliani, noto anche come Sensationskomodie.
La sua carriera nel cinema muto è limitata ad un solo film nel 1921, Il bacio di Salomè, diretto da Micheroux de Dillon, mentre la sua carriera come attrice cinematografica si riavvia agli inizi degli anni Cinquanta del Novecento, quando prende parte ad una dozzina di film come caratterista seria e preparata. Tra le partecipazioni più interessanti, si segnala l'ultima, nel film La banda Casaroli di Florestano Vancini del 1962, nel ruolo di una madre premurosa e affranta.
Attiva, pur senza continuità, anche nel doppiaggio, fino alla maturità è molto presente su palcoscenico, spesso a fianco del marito, l'attore Mario Maresca, nella compagnia da lui diretta.
Ormai anziana si ritira nella Casa di Riposo per Artisti Lyda Borelli a Bologna, dove muore il 4 novembre 1976.
Luoghi

Foglizzo (luogo di nascita, 21 luglio 1893)

Berlino (residenza, 1921 - 1933)

Berlino (attività, 1921 - 1933)

Bologna (residenza, 1967 - 1976)

Bologna (luogo di morte, 4 novembre 1976)

Funzioni e attività Attrice teatrale e cinematografica, caratterista, sceneggiatrice e doppiatrice.

Relazioni

Relazione associativa
Casa Lyda Borelli per artisti e operatori dello spettacolo, Bologna, (1982 - 2005) Date di esistenza della relazione: 1967 - 1976

Descrizione della relazione: Isa Querio è ospite di Casa Lyda Borelli.

Risorse collegate

Fonti utilizzate per la compilazione della scheda

Fonti on-line:

- Isa Querio: http://it.wikipedia.org/wiki/Isa_Querio (consultato il 29 aprile 2014);

- Isa Querio: http://www.mymovies.it/biografia/?a=131307 (consultato il 29 aprile 2014).

Note

Scheda descrittiva a cura di Marta Magrinelli redatta nel 2014 nell'ambito del progetto "Una città per gli archivi", promosso dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna.