IT-CPA-ST0013-0002256

Corrispondenza

22 aprile 1946 - 9 gennaio 1997

237 buste (con all'interno 772 fascicoli)

Si compone della corrispondenza in entrata e in uscita della Camera del lavoro con tra l'altro:

- verbali;
- circolari;
- relazioni;
- monografie;
- riviste.

É utile precisare che, mentre la Segreteria tecnica gestisce e produce tutta la corrispondenza e i docc. protocollati e non, relativi alla (…)

vai al menu di navigazione nell'archivio

Identificazione

Identificativo scheda IT-CPA-ST0013-0002256
Identificativo gerarchico scheda 00001.00003
Livello di descrizione serie
Denominazione Corrispondenza
Data 22 aprile 1946 - 9 gennaio 1997
Consistenza 237 buste (con all'interno 772 fascicoli)

Contesto

Storia archivistica La corrispondenza costituisce il nucleo documentario principale dell'archivio della Camera del lavoro di Bologna.
Fino al 1977 la documentazione è organizzata sulla base del corrispondente in fascc. annuali (ad es. "Cgil nazionale. Organi direttivi 1952"); in maniera residuale trovano spazio fascc. per evento (ad es. "Celebrazione 60° anniversario Cgil") o per tipologia documentaria (ad es. "Comunicati stampa 1971").
Un raggruppamento a parte viene predisposto per la corrispondenza ricevuta dalla Federazione unitaria Cgil Cisl Uil a partire dal 1965.
La documentazione è protocollata a partire dal 1972 e, solo a partire dal 1977 organizzata sulla base di un primo rudimentale titolario costituito esclusivamente di voci di primo livello. Per ciascuna voce era prassi costituire un solo fasc. annuale che si configurava dunque quasi come un "superfascicolo" o dossier, all'interno del quale i singoli s.fascc. costituivano le unità logiche intestate al corrispondente o all'affare.
Si assiste a partire da questo periodo ad un sensibile progressivo sviluppo della serie, che vede incrementata la propria consistenza grazie ad un più puntuale e stringente uso del titolario di classificazione, che assicura una sedimentazione ordinata e funzionale della documentazione. L'aumento quantitativo della corrispondenza coincide necessariamente col detrimento della più "disorganica" serie della "Documentazione organizzata per argomento" e delle serie relative all'attività sindacale. Il controllo sulla tenuta della documentazione assicurato dalla Segreteria tecnica giustifica infine il crescente afflusso di carte in una serie sempre più ampia e omnicomprensiva.
Nel corso degli anni il piano di classificazione subisce in ogni modo diverse modificazioni e integrazioni. Un secondo titolario, organizzato in 24 voci, rimane in vigore tra il 1983 ed il 1989. Tra il 1990 ed il 1992 il titolario conosce tutti gli anni leggere revisioni sia nel numero delle voci utilizzate che nell'oggetto. L'ultima versione del titolario, utilizzata negli anni tra il 1993 ed il 1996, è articolata in 10 voci che prevedevano a loro volta livelli secondari.

La serie era stata individuata nei due precedenti interventi di riordinamento della documentazione relativa al periodo della Camera confederale del lavoro condotti nel 1981 e nel 1995 rispettivamente come parte della serie"0.4 Organi direttivi: nazionali, regionali, provinciali" e come serie "1.2 Organi direttivi Cgil Cisl Uil: nazionali, regionali, provinciali", e come parte della serie "2. Organi direttivi: Segreteria" (2.4-2.64).
Per la parte del fondo relativa al periodo della Camera del lavoro territoriale la serie era stata denominata "Segreteria tecnica: corrispondenza e documenti".

Contenuto

Si compone della corrispondenza in entrata e in uscita della Camera del lavoro con tra l'altro:

- verbali;
- circolari;
- relazioni;
- monografie;
- riviste.

É utile precisare che, mentre la Segreteria tecnica gestisce e produce tutta la corrispondenza e i docc. protocollati e non, relativi alla gestione generale degli affari della Camera del lavoro, i vari componenti di Segreteria gestiscono parallelamente tutte quelle pratiche e quegli affari di loro più stretta competenza, e che le loro carte - progressivamente sempre meno inquadrate dal piano di classificazione, costituite solitamente da poca corrispondenza (di solito in copia) e soprattutto da appunti, materiale preparatorio, riviste, giornali, relazioni, dossier, raccolte di leggi, opuscoli e pubblicazioni - contengono dati che vanno necessariamente incrociati con quelli forniti dalla corrispondenza della Segreteria tecnica, per ottenere una visione prima generale e poi relativa ad aspetti specifici dell'iter gestionale di una stessa pratica. Espressione di questa più ampia attività è la serie della "Documentazione organizzata per argomento", accumulatasi via via per l'accostamento tematico di piccoli nuclei di docc. legati dunque ad aspetti specifici e contingenti.
Criteri di organizzazione Nel corso del presente intervento di riordinamento e inventariazione la serie è stata articolata nelle seguenti sottoserie:

- Corrispondenza organizzata senza titolario;
- Corrispondenza dell'ufficio sindacale;
- Corrispondenza con la Federazione Cgil Cisl Uil;
- Titolario 1977-1982;
- Titolario 1983-1989;
- Titolario 1990;
- Titolario 1991;
- Titolario 1992;
- Titolario 1993-1996.

All'interno di ciascuna sottoserie, qualora necessario, i fascc. sono stati aggregati in raggruppamenti annuali.
All'interno delle prime tre sottoserie i fascc. sono stati organizzati in ordine cronologico, mentre per le rimanenti sei sottoserie, corrispondenti ai diversi titolari in uso, i fascc. sono stati ordinati sulla base delle voci del titolario stesso.
A tal proposito è utile segnalare che a non tutti i fascc. è stato attribuito un indice di classificazione da parte del soggetto produttore (ad es. i fascc. delle convocazioni e dei comunicati stampa della Segreteria): in tal caso i fascc. non classificati sono stati collocati in coda ai fascc. classificati e ordinati cronologicamente.

Fonti e risorse collegate

Condizioni d’uso

Note