Antoniano dei frati minori

Antoniano.JPG

La prima pietra dell'Antoniano veniva posata nel 1953. Per i frati minori del convento di S. Antonio di Bologna aveva inizio una sfida che era esperienza quotidiana e concreta del Vangelo in mezzo alla gente sull'esempio di san Francesco d'Assisi.

Le  iniziative originarie - la mensa per i poveri, l'Accademia d'Arte Drammatica, il cinema-teatro - negli anni Sessanta sono state affiancate da attività del tutto inedite: le produzioni televisive e discografiche. Tra queste, lo Zecchino d'Oro destinato a diventare un attesissimo appuntamento annuale, un tassello importante nella storia della televisione italiana.

Nel corso degli anni nascono nuove realtà: Antoniano-Insieme per i bambini disabili, il Centro di Produzione e il Fiore della Solidarietà con i progetti internazionali a favore dell'infanzia in situazione di emergenza e bisogno.